L’edizione padovana di Elettromondo, conclusa sabato 21 aprile in Fiera a Padova, si è riconfermata l’appuntamento di riferimento per gli operatori del settore elettrico e termoidraulico. Giunta alla settimana edizione, la manifestazione conta oggi 150 marchi esposti e 7810 visitatori totali.
L’evento, ideato e promosso da Elettroveneta e Ferri Elettroforniture, aziende di distribuzione di materiale elettrico con 47 punti vendita presenti nel territorio nazionale, rappresenta per i visitatori l’occasione per incontrare da vicino i produttori più qualificati del settore e per conoscere i prodotti e le soluzioni tecnologicamente più innovativi: dai complementi elettrici alle attrezzature, dai sistemi di illuminazione alla climatizzazione e riscaldamento, dal fotovoltaico all’automazione industriale, fino ai sistemi di sicurezza e televisivi e ai prodotti per la termoidraulica.
Nei tre giorni di manifestazione si è registrata la presenza di operatori professionali provenienti in particolare dal Veneto e dal Friuli Venezia Giulia ma anche da Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise, aree di competenza dei punti vendita Elettroveneta e Ferri. Ad accogliere i visitatori in fiera, un sales team di oltre 250 operatori e specialisti, pronti ad illustrare nel dettaglio le caratteristiche dell’offerta commerciale.
Tante le opportunità di business offerte da Elettromondo a tutti gli stakeholder della filiera, al di là dell’aspetto espositivo: dallo sviluppo della relazione commerciale all’apertura di nuovi contatti, alla connessione sempre più stretta con il territorio.
In continuità con le precedenti edizioni, i convegni hanno registrato il tutto esaurito, a testimonianza di una sensibilità crescente nel settore verso i temi della formazione e dell’aggiornamento professionale.
La tecnologia dell'illuminazione e gli sviluppi sullo Human Centric Lighting (basati sulla premessa che luce ha un impatto significativo sul benessere psico-fisico degli individui) sono stati oggetto del convegno di giovedì 19 aprile, dal titolo “Progetto luce nell’interior design. L’innovazione tecnologica negli impianti di illuminazione”, tenuto da 3 relatori di massimo rilievo: Gianni Forcolini, docente di progettazione illuminotecnica, Politecnico di Milano; Elena Pedrotti, ingegnere lighting designer; Andrea Chiarotto, ingegnere delle telecomunicazioni.
Di automazione industriale si è parlato invece venerdì 20 aprile grazie alla collaborazione di Armando Martin, consulente industriale e giornalista, e Massimo Nannini, consulente aziendale e formatore, nel convegno dal titolo “Le tecnologie abilitanti di Industria 4.0”. I due esperti hanno illustrato al pubblico di periti e tecnici, il tema dell’Industria 4.0 presentandola non come un cambiamento fine a sé stesso ma come un nuovo paradigma di fabbrica e di produzione basato sulla digitalizzazione, l’integrazione e la connettività estesa dei processi produttivi.
Infine, protagonista assoluta della terza giornata di manifestazione è stata la sicurezza, nei suoi aspetti legislativi. Gli avvocati Marco Soffientini e Roberta Rapicavoli, esperti in materia, hanno approfondito i temi della privacy e della videosorveglianza, alla luce del Nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, e a seguire il tema degli obblighi e delle responsabilità civili e penali nella videosorveglianza. 
Di interesse anche i workshop, curati dalle aziende espositrici, che si sono riconfermati un’ottima occasione di incontro e di dialogo tra produttori e operatori del settore.
Un bilancio positivo dunque anche per questa settima edizione di Elettromondo, che si attesta come una manifestazione autorevole, riconosciuta e apprezzata dagli operatori del settore nel territorio di riferimento.
Gli aggiornamenti, la foto gallery e la rassegna stampa della manifestazione sono consultabili a partire dai prossimi giorni su sito www.eventoelettromondo.it, mentre altri contributi video e fotografici dell’edizione appena conclusa sono già disponibili nella pagina Facebook di Evento Elettromondo